Abbazia San Giorgio

Chi siamo
  

L’Abbazia San Giorgio è una azienda vitivinicola sita nell’isola di Pantelleria (Sicilia-Italia) che nell’anno 2015 ha iniziato a mettere in bottiglia le proprie produzioni di vino naturale.
L’azienda conduce circa 5 ettari di vigneti, frammentati in più corpi aziendali di varie dimensioni, siti nella parte sud-orientale dell’Isola di Pantelleria, a circa 300 mt. Sul livello del mare.
Tutti i vigneti aziendali sono delimitati da muretti a secco in pietra lavica, con funzione di sostegno delle terre o di difesa delle piante dal vento. I suoli sono di origine vulcanica, il terreno è spesso sabbioso, povero di sostanza organica, ma ben dotato di microelementi.
I vigneti sono condotti in biologico, con l’utilizzo di tecniche biodinamiche. La lotta alle erbe infestanti ed ai parassiti è condotta esclusivamente con mezzi agronomici, infatti non vengono impiegati diserbanti, anticrittogamici o altri antiparassitari. Non si effettuano concimazioni chimiche né organiche, alla fine dell’ inverno si effattua il sovescio delle erbe spontanee.
L’ampelografia aziendale registra il prevalere dello Zibibbo (l’80%), gli altri vitigni presenti sono il Perricone il Catarratto ed il Nerello Mascalese.
Le viti, tranne qualche piccola eccezione, sono tutte allevate ad alberello con il tipico sistema pantesco che, negli impianti più vecchi, prevede le viti ospitate all’interno di buche circolari scavate nel terreno e profonde sino a 50 cm. Tale sistema di allevamento ad alberello è stato recentemente riconosciuto dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità.
La vendemmia inizia nella seconda metà di agosto e si protrae sino per tutto settembre. La raccolta delle uve è eseguita a mano e sia le rosse che quelle bianche sono vinificati con la macerazione delle bucce.
La fermentazione avviene spontaneamente ad opera dei lieviti indigeni presenti nelle bucce e dura circa da 10 a 20 giorni. Dopo varie decantazioni naturali il vino viene messo ad affinare in botti di castagno o in piccoli silos di acciaio.
Durante tutti i vari passaggi di trasformazione non si utilizza mai alcun coadiuvante ne altro prodotto chimico, neanche anidride solforosa, che viene aggiunta solo in modiche quantità per il vino dolce di Zibibbo (Passito Magico). I vini Abbazia sono molto espressivi, sapidi, freschi, hanno una grande bevibilità e buona corrispondenza tra parte olfattiva e gustativa.
Nell’autunno 2016 l’azienda, ha aumentato la produzione del vino Zibibbo secco (Orange) imbottigliando 5.000 bt. di Bianco 2016, 1.500 bottiglie di rosato 2016 (nuova etichetta) e 1.500 di Passito DOC.
Con l’Annata 2017 il paniere enoico abbazia SG oltre alle etichette dell’anno precedente si è arricchito del Perricone (2.000 bt.) del Catarratto macerato e del Grillo (1.500 bt. per tipo).
L’azienda è condotta da Battista Belvisi, agronomo esperto di viticoltura ecologica e vinificazione naturale.
Il brand e la comunicazione dell’azienda sono curati da Beppe Fontana (buongustaio itinerante, glamour chef) e da Francesco Ferla (Creazione Architectes _ Organica Paris).